Carl Panzram – le ultime parole famose

Carl Panzram era un tipino mica male… uno psicopatico da manuale, passato giustamente alla storia: 21 omicidi (almeno quelli confessati) con diverse modalità e tecniche ma quasi sempre più per propria soddisfazione che per altri moventi: c’è stato quello a cui ha rotto la testa contro un muro,  quelli che si portava via in barca, li ammazzava e poi li buttava a mare, quelli che prima faceva a pezzi con un machete e poi dava da mangiate ai coccodrilli…

Gli piaceva anche violentare le vittime prima di ammazzarle, ma al processo affermò che i maschi da lui sodomizzati erano stati più di 1000, e non tanto per ricavarne un piacere sessuale quanto come forma di umiliazione e tortura.

Sulla forca, prima di essere impiccato, le sue ultime parole furono per il boia: “Avanti, sbrigati, zappaterra bastardo! Potrei fare fuori dieci persone mentre tu te me stai là a perdere tempo!”. Era il 5 settembre 1930.

Ah, era anche un ladro patentato ma al giorno d’oggi, in Italia, questa è una cosa più da politico o da amministratore delegato che da delinquente.

Per una storia completa di questo bel tipino: Wikipedia (in inglese) oppure una bella biografia a cura di Luigi Pacicco su Occhirossi.it.

Annunci

Informazioni su achedes

nella vita alle volte si è il gabbiano, altre volte la statua...
Questa voce è stata pubblicata in Ultime parole e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...