Wan Hu, un mandarino sulla Luna

Wan Hu Il mandarino Wan Hu, che visse nel XIV secolo, era anche scienziato e inventore e di lui si può dire tutto ma non che non avesse fegato (e stupidità) da vendere: deciso ad arrivare sulla Luna,  applicò ad una sedia 47 razzi carichi di polvere pirica -tradizione cinese, diciamocelo…,.

Il mandarino poi si accomodò sulla sedia e ordinò a 47 servi (uno per razzo, per fare le cose per bene, in contemporanea) di darci fuoco.

Ci fu una potente esplosione e alla fine, quando si diradò il fumo, di Wan Hu e della sua sedia non restò traccia alcuna -cosa peraltro prevedibile, perché 47 razzi sotto il culo non è che siano bruscoline.

Comunque, alla fine in qualche modo è arrivato dove voleva arrivare: conosciuto come il primo, mitico, astronauta, gli è stato dedicato un cratere proprio sulla Luna. Come dico sempre,  ai Grandi fessi un Monumento, una Targa o un Posto nella Storia non si nega mai.

 

Annunci

Informazioni su achedes

nella vita alle volte si è il gabbiano, altre volte la statua...
Questa voce è stata pubblicata in Non è ver che sia la morte..., Storia e storiacce e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...