Lawson, il grande ed eterno dono di Dio all’uomo

Lawson_Alfred_WNon c’è niente che mi appassioni di più di vedere come una persona dotata di genio, capacità, intuizione e abilità ad un certo punto della sua vita si trasforma, fa una capriola e diventa un gran Fesso.

Alfred William Lawson era un giocatore di baseball (niente di eccezionale e forse qualcosa del suo futuro si poteva capire dal fatto che provò a creare una lega di baseball per conto) e quando abbandonò lo sport trovò la sua strada nell’aviazione e qui diede il meglio di sé.

Lawson pubblicò la prima rivista aeronautica della storia, Fly, nel 1908. Affermava che il futuro dell’aviazione stava nel costruire una grande industria aeronautica per costruire aerei di grandi dimensioni per trasportare non solo merci ma anche passeggeri in tutto il mondo. Per l’epoca era un visionario,  e scatenò le risate di molti, ma oggi è considerato un precursore: nel 1919 costruì un aereo che poteva portare fino a 18 passeggeri e l’anno dopo fondò la prima compagnia aerea che consentiva di volare da New York a San Francisco in 36 ore.

Ebbe riconoscimenti nazionali, premi, la rivista Scientific Age nel 1927 lo indicò come il leader tra i costruttori d’aerei per passeggeri nel mondo: nel 1930 era un uomo ricco, famoso, stimato. E poi… la capriola mentale della Fesseria.

Lasciò il mondo dell’aeronautica e si improvvisò filosofo, economista e scienziato e alla fine fondò Lawsonomy. Questa è una combinazione tra religione ed economia: in base a principi secondo i quali Dio si fa conoscere attraverso gli atti altruistici e lascia morire le persone inattive, e Lawson propone l’abolizione del capitale, l’abolizione degli interessi di credito, la creazione di denaro senza valore, ecc. (però, per via degli atti altruistici, lui raccolse un bel po’ di verdoni dello zio Sam…). Questo vero proprio culto attrasse decine di migliaia di fedeli che, con divise bianche, cappelli bianchi e fascia rossa a tracolla ai raduni intonavano canzoni che dicevano “Yes, Alfred William Lawson is / God’s great eternal gift to man” (Sì, Alfred William Lawson è / il grande ed eterno dono che Dio ha fatto all’uomo). 

Venne fondata pure una Università, a Des Moines, dove si studiavano solo i libri scritti dal Magnifico Rettore (Lawson, naturalmente) e dove gli studenti avevano regole ferree: niente sigarette, niente carne, niente baci (per via dei germi che passano nell’azione del risucchio -femminile- e della pressione -maschile), oltre all’insalata dovevano ogni giorno mangiare dell’erba di prato, era d’obbligo dormire nudi e alla mattina ficcare la testa nell’acqua fredda.

All’Università si insegnano cose nuove (scoperte da Lawson): l’energia non esiste e le uniche due forze che muovono l’universo sono il Risucchio e la Pressione (la percezione del suono è un risucchio dell’orecchio, la forza di gravità è il risucchio della Terra, il cibarsi è un risucchio del corpo, le nostre escrezioni sono effetto della pressione, l’etere viene prima risucchiato in un buco vicino al Polo Nord,  poi passa attraverso un condotto attraverso la Terra e la pressione alla fine lo butta dal Polo Sud assieme ad un mucchio di scorie e altre porcherie. Tra Risucchio e Pressione c’è il movimento delle molecole, che si basa su altri due concetti nuovi: Moto a Zigzag e Turbine. Nel campo neurologico gli studenti imparano che nel cervello ci sono creature piccolissime, da una parte i Menorg (che organizzano il pensiero) e dall’altra i Disorg, che distruggono tutto quello che fanno i Menorg. Probabilmente questi erano in maggioranza nella zucca del Nostro.

Alla fine, Lawson si convinse veramente di essere il grande eterno dono di Dio all’uomo, e fondò la Chiesa Lawsoniana. Purtroppo, per quel suo vizietto di non pagare le tasse, il fisco sequestrò e mise in vendita le sue proprietà. Fine della storia.

Per saperne di più:
Wikipedia
Lawson, from bootblack to emancipator, di Vera L. Farrell (free su Internet Archive)

 

 

 

Annunci

Informazioni su achedes

nella vita alle volte si è il gabbiano, altre volte la statua...
Questa voce è stata pubblicata in Storia e storiacce e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...