Chi ha detto che la terra è piatta?

1024px-orlando-ferguson-flat-earth-map_edit

Rappresentazione della terra piatta (1893)

La storia che nel medioevo fossero convinti che la terra fosse piatta e che arrivati al limite si cascasse non si sa bene dove, e che furono prima il viaggio di Colombo e poi la circumnavigazione di Magellano(1) a dimostrare che invece la terra è  rotonda è una storia che ci hanno raccontato (e raccontano anche oggi…) in tutte le salse, a scuola, in televisione, nei romanzi… Bon. Tanto per cambiare,  è una balla.

L’idea di una terra di forma sferica era diffusa fin dall’antichità (Pitagora, Platone, Aristotele, Eratostene, Tolomeo, ecc. ecc.), ed era stato dimostrato in vari modi. Nel Medioevo l’idea di un globo terrestre era accettata e condivisa da tutti i sapienti dell’epoca, dai dotti islamici ai teologi cristiani ai saggi orientali in Iran, India, ecc.  Oddio, è vero che nel medioevo c’erano anche quelli che credevano che la terra fosse piatta, ma si trattava di eccezioni (e, se è per questo,  la Flat Earth Society è dei giorni nostri…).

220px-irving-washington-loc

Washington Irving

E allora, come mai è saltata fuori la storia che nel medioevo erano tutti ignoranti e credevano che la terra fosse piatta? La colpa è di Washington Irving (1783-1859), statunitense, di professione scrittore di racconti di fantasia e storico,  e non si sa bene  quali delle sue opere fossero più di fantasia -o, almeno, nella sua opera A History of the Life and Voyages of Christopher Columbus, scritta nel 1828 di fantasia ce ne mise parecchia.

Invitato in Spagna da un diplomatico statunitense per tradurre alcuni documenti su Colombo, pensò di utilizzarli per scrivere una biografia del navigatore, ma si accorse che quei documenti erano cronache e resoconti piuttosto aridi e che attenendosi alla verità storica ne sarebbe venuto fuori con un testo troppo noioso, di scarsa appetibilità per la gran massa di lettori a cui mirava. Ne fece quindi una biografia romanzata, in certi punti ricostruita con molta fantasia, a dispetto dei documenti ufficiali che pure aveva a disposizione.

Il punto cruciale di questa ricostruzione fantastica è la narrazione del confronto tra Colombo e il Consiglio di Salamanca che doveva giudicare il progetto presentato dal genovese. Questo Consiglio era composto da professori dell’Università, alti prelati, astronomi, geografi, matematici, teologi, insomma un’élite intellettuale di tutto rispetto, mica bruscoline. Bene, Irving pensò bene di esaltare la figura di Colombo dipingendo il Consiglio come un’accozzaglia di ignoranti retrogradi, di ottusi bigotti ottenebrati dal dogmatismo, che rifiutavano prove e dimostrazioni matematiche solo perché entravano in conflitto con la Sacre Scritture e -soprattutto- ripetendo che assolutamente la terra era piatta e non rotonda.

Il risultato fu l’immagine di un uomo nuovo, quasi moderno, un uomo laico guidato dalla ragione che affronta e sconfigge una cultura medievale chiusa e oscurantista, un’immagine che andava bene al pubblico di Irving e che altri scrittori statunitensi in seguito ripresero e convalidarono (l’idea era di dimostrare che l’Europa era sì una civiltà millenaria, ma di questa civiltà c’era poco di buono, e gli americani -gli statunitensi in particolare- avevano fatto bene a buttarsi il vecchiume alle spalle e  ricominciare da capo)

Ecco, in questo modo Washington Irving creò una bufala che poi a furia di essere ripetuta  venne data per vera. Per il resto, va detto che, come narratore, il tizio non è affatto da buttar via, in fin dei conti ha scritto dei racconti veramente belli, come La leggenda di Sleepy Hollow e Rip Van Winkle, I racconti dell’Alhambra e altro ancora.

PS
I dotti medievali in Europa sapevano che la terra era tonda ma pensavano che non fosse possibile vivere sull’altro, ma non perché si sarebbe  caduti anche qua non si sa bene dove. Il motivo era religioso ed era “dimostrato” teologicamente: Gesù prima di andarsene promise di tornare per il Giudizio Universale e questa sua seconda venuta sarebbe stata testimoniata da tutti gli uomini; se ci fossero stati uomini nell’altro emisfero, non avrebbero potuto essere testimoni di questa venuta, ergo non potevano abitarlo…

(1) – Magellano non circumnavigò mai veramente il globo, ma questa è un’altra storia…

Immagini da Wikipedia: W. Irving,   Terra piatta

Annunci

Informazioni su achedes

nella vita alle volte si è il gabbiano, altre volte la statua...
Questa voce è stata pubblicata in Poesia e letteratura, Storia e storiacce e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...