Chi vive sperando muore… beh, quasi

antoine-de-bourbon Antonio di Borbone-Vendôme detto il Grande (1518-1562) fu duca di Vendôme e di Beaumont, conte di Marle, di Foix, di Bigorre, d’Armagnac, di Rodez e di Périgord, visconte di Béarn e di Limoges e pure re di Navarra!

Non inganni il soprannome Grande: nonostante questa sfilza di titoli (per lo più arrivatigli dal matrimonio con Giovanna d’Albret figlia del re di Navarra) fu un personaggio piuttosto mediocre, più incline a lasciarsi manovrare (sperando di sfangarsela alla meno peggio) piuttosto che a prendere posizioni decise ma scomode: in tempi di guerre religiose cambiò fede diverse volte, passando da una parte all’altra a seconda di come tirava il vento o di come veniva manipolato, fu  disprezzato dai suoi avversari e anche da quei -pochi- amici e seguaci che aveva.

Morì nel 1562 all’assedio di Rouen  durante la prima guerra di religione, ma non so se proprio si possa parlare di morte in combattimento: durante un giro di ispezione lungo le mura venne colpito da un colpo di archibugio dopo che s’era fermato per provvedere ad una necessità non proprio guerresca e che ispirò a Voltaire questo epitaffio: “Ami François le prince ici gissant / vécut sans gloire, et mourut en pissant”, che si potrebbe tradurre “Caro Francesco, il principe che governò qui / visse senza gloria e morì facendo pipì”.

 

immagine da Wikipedia Commons

Annunci

Informazioni su achedes

nella vita alle volte si è il gabbiano, altre volte la statua...
Questa voce è stata pubblicata in Non è ver che sia la morte..., Storia e storiacce e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...