Il Re si scotta – morte di Carlo il Malvagio

karel2_aCarlo II di Navarra (1332-1387) non era un simpaticone,  in vita si beccò un bel po’ di maledizioni e auguri di morte atroce da gran parte dei suoi sudditi, che gli appiopparono il soprannome Il Malvagio. E una ragione c’era, perché le sue carneficine -anche quando motivate e/o necessarie, andavano ben “oltre i limiti della giustizia e della ragione“, come scrive Diego Ramirez de Avalos de la Piscina nella sua Crónica de los muy excelentes reyes de Navarra.

Il primo dell’anno del 1387 Carlo era gravemente malato e indebolito e i suoi medici come cura gli fecero fare un impacco con alcool su tutto il corpo. Purtroppo il suo valletto, dopo averlo ben bene avvolto nelle lenzuola e dopo aver ben bene imbevuto le lenzuola con dell’acquavite, invece di tagliare l’ultimo filo di lino con le forbici, ebbe la bella pensata di bruciare il filo col fiamma della candela, e così il re prese fuoco e bruciò vivo.  E poi dicono che le maledizioni non servono…

immagine da Wikipedia Commons

Annunci

Informazioni su achedes

nella vita alle volte si è il gabbiano, altre volte la statua...
Questa voce è stata pubblicata in Non è ver che sia la morte..., Storia e storiacce e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...