Cicero…

Cicero pro domo sua: consigli -interessati- di lettura:

L’umorismo e la donna: deficienza dell’umorismo e del senso del comico nel sesso femminile (1926), di Giovanni Battista Ughetti

ughetti_umorismo_donnaQuesto è un libro misogino, scritto da un misogino in un’epoca misogina e in un luogo ad alto contenuto di misoginia (l’Italia del 1926!).

Un libro comunque da leggere perché è una testimonianza diretta di un uomo che ragionava come ragionavano gli uomini di quell’epoca, anzi, peggio ancora: come ragionava la classe colta dell’epoca ed è interessante -moooolto interessante!- perché ci porta in anni lontani e ci apre una finestra particolare per interpretare e per capire meglio quel periodo, quel mondo, quell’ambiente meglio di tanti libri di storia e di sociologia scritti dopo.

Un libro da leggere però anche -e soprattutto!- perché a leggerlo con l’ottica giusta è oltremodo spassoso, talvolta esilarante: non si ride con l’Autore, si ride dell’Autore, della sua visione della donna e della sua misoginia che raggiunge vette di ridicolo difficilmente raggiungibili… Imperdibile!

Per un piccolo assaggio:
 MyBook     –   Amazon 

Gli uomini visti dalle donne

umomini visti dalle donnePiù di 1200 aforismi e citazioni in cui donne di oggi e dei secoli scorsi giudicano gli uomini, il loro mondo e il loro comportamento.

Una raccolta di gradevole lettura per le donne ma preziosa per gli uomini: questi pensieri aprono una finestra particolare da cui gli uomini possono osservare se stessi con occhi femminili, e anche se il più delle volte non è un bel vedere, volenti o nolenti qualcosa si impara e se si ride, talvolta si ride a denti stretti.

Per un piccolo assaggio:
My Book   –   Amazon

Quando un amico si sposa

quammsAllora, vediamo un po’ ‘sta storia: si passa una vita a bere, fare casino, prendere per i fondelli mezzo mondo ma poi, cosa volete, ad una certa età bisogna mettere la testa a posto, smetterla di fare i giovinastri e, perché no, magari anche sposarsi. Con prete, anello, parenti, vestito buono, tutto l’ambaradam insomma. Mmmmm… Cosa c’è? Non siete d’accordo? No, eh? E non sono d’accordo neanche gli amici di Sandrone, quei dannati figli di buona donna, che hanno giurato di rovinargli la festa e di fargliela pagare!

Uno scapolo pentito, una banda di bastardi doc, una fidanzata sciagurata con fratello disgraziato, un povero cane, bottiglie di vino a nastro e anche un po’ di acido per ravvivare il tutto. Un matrimonio apocalittico (nel vero senso della parola, giurin giuretta).

Avvertenza: si tratta di materiale no politically correct; seriosi, menatubi e stitici dell’umorismo possono andare a leggersi qualcos’altro. Per tutti gli altri: una sincera raccomandazione di non cercare di ripetere quanto leggerete in questo libro, si declina ogni responsabilità. Ah, un’altra cosa: ogni riferimento a persone esistenti e/o esistite oppure a fatti realmente accaduti è quasi puramente casuale.

Per un piccolo assaggio:
My book   –    Amazon

 

Annunci